La migliore personalizzazione per Windows 10

Ti sei stancato del solito look di Windows 10? Beh, se la risposta a questa domanda è sì, allora sei nel posto giusto.

Questa personalizzazione cambierà tutte le icone del sistema, aggiungerà una dock molto bella e simile a quella di macOS, per sostituire la barra delle applicazioni, aggiungerà dei bellissimi widget sul desktop, che possono mostrare data, ora e meteo esatti, cambierà il menu start e aggiungerà addirittura un bellissimo tema scuro che cambierà tutte le app di sistema come Esplora file, e anche lo stile delle finestre. Insomma, praticamente un nuovo sistema operativo. Senza sborsare neanche un centesimo.

Attenzione, io ti consiglio di avere un computer abbastanza potente o superiore per evitare grossi lag.

Tutorial

Per prima cosa imposterai lo sfondo. Vai su questo link per scaricare la bellissima wallpaper a mio parere che secondo me sta benissimo con questo tema. Una volta raggiunta la pagina di DeviantArt clicca sul pulsante di download posto direttamente sotto l’immagine. Apri il file appena scaricato con l’app Foto di Windows 10 e una volta aperto fai un clic sull’immagine col tasto destro del tuo mouse e nel sottomenu aperto fai clic su Imposta come sfondo del desktop. Bene. La prima parte, ovvero la più facile, è completata.


Ora installerai la dock. Vai a questa pagina per scaricare la Nexus Dock, che è la dock che userai per questa personalizzazione. Una volta scaricato il file zip, estrailo sul desktop, poi elimina il file di testo che ti è comparso: l’unica cosa che ci servirà ora è il file di installazione chiamato NexusSetup.exe. Aprilo e clicca sempre su AvantiNext. Ad un certo punto comincerà a caricare i file e ad installarti la dock. Finita l’installazione clicca su Fine o in alcuni casi su Finish e ti dovrebbe comparire una dock sulla parte superiore dello schermo. Clicca sulla prima icona per modificare le impostazioni.

Comincia a settare la dock andando sulla scheda della Posizione, dove dovresti impostare la posizione a Inferiore per posizionare la dock sulla parte inferiore dello schermo. Ora non dovrebbe essere successo nulla, perchè va premuto Applica. Io completerò il settaggio per poi applicare tutto in una volta. Comunque, senza perderci in chiacchiere, imposta la dock per stare a 32 pixel staccata dallo schermo e per stare sempre in primo piano.

Poi spostati nella scheda Aspetto, dove setterai la dimensione delle icone a 30 pixel e la porzione di icona da riflettere a 0%. Clicca ora su Trasparenza dock e imposta la trasparenza della dock a 85% e la trasparenza delle icone a 20%. Ora vai sul Running Indicator e clicca Apri cartella. Lascia aperta la cartella e poi scarica questo file: una volta scaricato chiudi le impostazioni, e mettilo dentro la cartella aperta precedentemente.

Riapri le impostazioni, torna su Aspetto e nel sottomenu Running Indicator seleziona il nome del file scaricato precedentemente, cioè None. Probabilmente sarà in fondo al menu.

Spostati alla scheda Effetti. Sotto l’effetto Ingrandimento clicca impostazioni effetto e nella finestra appena aperta imposta la dimensione dell’icona quando ingrandita a 40 pixel.

Vai adesso nella scheda dei Suoni, e in basso in un angolino devi disattivare tutti i suoni e tutte le voci, in modo da non avere più quei fastidiosissimi suoni che partono con gli effetti.

Ora scarica questa cartella compressa ed estraila sul tuo desktop. Spostala in un posto che non apri mai, nel mio caso i documenti, poi cancella (con tasto destro > Rimuovi dalla Dock) tutte le icone tranne quella delle impostazioni. Per aggiungere le tue app preferite, fai tasto destro > Inserisci nuovo elemento > Elemento. Cattura

Nella finestra appena aperta imposta il tipo di elemento (cartella, applicazione, comando interno, modulo, separatore e url) e una volta fatto dagli un nome. Cattura

Se cartella o applicazione, chiederà il percorso del file. Per esempio, per impostare Google Chrome…

Cattura

L’icona comparirà automaticamente. Clicca su Cambia icona, poi su Sfoglia e seleziona la directory della cartella delle icone estratta precedentemente. seleziona l’icona corrispondente al programma, se è presente, e premi OK. Se l’immagine non è disponibile, puoi sempre fare una ricerca su Internet. Una volta scaricata l’immagine, posizionala nella cartella NeXus Dock Icons e, di nuovo, Cambia icona, Sfoglia, e scegli la directory della tua cartella.

Ripeti questo processo fino a che non hai messo tutte le applicazioni che utilizzi di più.


Ora imposteremo il cursore del mouse personalizzato. Scarica la cartella compressa da Mega ed estraila, ancora una volta, su una cartella che non usi. Ora aprila, fai un tasto destro sul file chiamato Install e fai clic su Installa. Aspetta che il processo venga finito, poi vai sul Pannello di controllo, imposta le icone grandi, scegli la scheda mouse, nella finestra appena aperta vai sulla scheda Puntatori, e nella combinazione di puntatori scegli El Capitan.

Se non disponibile clicca Sfoglia e tra tutti i cursori ci dovrebbe essere una cartella chiamata El Capitan. A quel punto aprila e imposta tutti i cursori manualmente.


Ora personalizzeremo il menu start: ovviamente, installando un programma apposito.

Quindi, scarica il file eseguibile e comincia a fare l’installazione. Una volta installato il programma, apri le impostazioni e vai sulla scheda Temi dove imposterai il tema a Metro, poi vai sulla scheda Stile menu start e impostalo a Windows 7.


Ora passiamo alla parte più macchinosa, complicata ma anche rischiosa: installare il tema e cambiare le icone di sistema.

Comincia scaricando la cartella del tema  che conterrà tutto quello che ci serve. Ora: estrai la cartella sul desktop e cancella la sottocartella Peview (Preview con errore di battitura), la numero 6 e la numero 4.

Cerca sul menu Start “ripristino” e apri Crea un punto di ripristino. Poi crea un punto di ripristino in modo che se qualcosa va storto hai un punto da dove ricominciare.

Apri ora la cartella numero 1 e installa il programma che poi richiederà un riavvio. Una volta aperta l’installazione, ti dirà la build del tuo sistema operativo. Nel mio caso 1703.

Dopo il riavvio apri la seconda cartella, e apri la sottocartella relativa alla tua build. Poi apri la sotto-sottocartella chiamata Themes. In un’altra finestra dell’explorer apri Disco locale C: > Windows > Resources > Themes e copia i temi chiamati Ades nel disco locale C:.

Poi apri la terza cartella e fai tasto destro sulla app OldNewExplorerCfg, poi fai Esegui come amministratore.

Una volta aperta l’app metti la spunta sulla prima casella sotto Behavior e su tutte tranne l’ultima su Appearance.

Su Appearance style metti Windows 7 style / Skin style

Su Status bar metti Gray. Ora clicca su Install (con lo scudo giallo e blu di fianco).

Ora apri la cartella numero 5, apri la cartella Take Ownership e aggiungi la voce di registro “AddTakeOwnership”. Conferma se ti dà qualche errore. Ora apri la directory Disco locale C: > Windows > System32. Una volta entrato in questa cartella, scorri in basso fino a che non trovi il file imageres.dll, cioè quello che contiene tutte le immagini di sistema. Facci un tasto destro sopra > Take Ownership. Bene. Ora fai tasto destro sullo stesso file > Rinomina e rinominalo da imageres.dll a imageres.dll.original. Ora scorrifino alla fine per trovare il file zipfldr.dll e anche lì, tasto destro > Take Ownership poi tasto destro > Rinomina (a zipfldr.dll.original).

Poi torna alla cartella del tema e prendi i due file .dll e spostali in System32.

Ora chiudi tutto e riavvia il PC. Una volta acceso le icone dovrebbero essere cambiate. Apri le impostazioni di Windows 10 e apri Personalizzazione. Metti il colore su grigio scuro e imposta il tema a Ades. 


E’ un’eternità che scrivo, ma manca ancora una cosa: i widget sul desktop. Scarica l’applicazione apposita dal suo sito e scarica la versione chiamata Final. Una volta finita la classica installazione installiamo i widget, scaricali qui. Apri il file .rmskin e clicca “Installa”. Per funzionare però questo widget deve aver bisogno di un font scaricabile da qui. Scorri in basso e premi il pulsante di download in fondo alla pagina. Una volta scaricato il font, estrai il file zip sul tuo desktop e successivamente apri il file ttf contenuto all’interno della cartella. Nella finestra appena aperta clicca su Installa. Ora che il font è installato (ci dovrebbe mettere un quarto di metà di frazione di secondo) possiamo finalmente caricare la skin dalla gestione di Rainmeter. Potrai trovare il pulsantino per aprire l’app nella sezione delle icone nascoste. Avrà un’icona di una goccia di pioggia con un po’ d’acqua dentro. Una volta aperta la finestra di gestione, apri la cartella Mond (dal menu che trovi sulla sinistra) e fai doppio clic su tutte le cose che ti piacciono di più. Fai qualche prova ;D ! A proposito, devi avere della musica in sottofondo per testare le cosiddette Visualizer. Una volta caricate tutte e skin, centrale sullo schermo, e voilà, ecco il tuo tema pronto!!!


Spero che questo tema vi sia piaciuto!

 

 

Come inserire qualcosa nel proprio sito

Vuoi inserire un video di YouTube nel tuo sito? O direttamente… sito dentro sito? Ecco come fare!

Dopo aver scritto il testo, passa all’editor HTML (oppure editor del codice) e copia questo codice.

<iframe
src="indirizzosito"
style="border: 1px inset #ddd" width="498" height="598"
>

Ovviamente sostituisci indirizzosito con l’URL del sito. Ma lascia le virgolette!

Stessa cosa per un video di YouTube. Ma non mettere youtube.com, metti tutto!

Ad esempio, al posto di  youtube.com metti 

https://www.youtube.com/watch?v=2Ld0hIh4rFY

Come sfocare lo sfondo di una foto

Vorresti rendere delle foto scattate col cellulare un po’ più professionali, magari sfocando leggermente lo sfondo di esse? Allora questa che stai per leggere è la guida adatta per te.

Per creare questo effetto, userai il celebre programma di photo editing creato da Adobe, Photoshop.

In questa guida verrà usata la versione CS3 (molto molto “antica”), ma funziona anche con versioni più recenti.

Allora, cominciamo! Per prima cosa, apri il programma.

Dopodichè, apri il menu File e seleziona la voce Apri. Nella finestra appena aperta, apri la tua fotografia.

foto1

In questo esempio verrà usata la foto di una matita.

Adesso, prendi lo strumento “Seleziona”. E’ quello selezionato nella foto qui sopra.

Con il cursore del mouse, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse lentamente seleziona il tuo soggetto. In questo caso è la matita.

Una volta finito di selezionare premi CTRL+SHIFT+i . La tua selezione cambierà leggermente.

Arrivato a questo punto, apri il menu Filtro, seleziona il sottomenu Sfocatura e clicca la voce “Controllo Sfocatura…” Lo sfondo si sfocherà automaticamente. Usa il cursore in basso per selezionare il livello di sfocatura.

 

Come installare ChromeOS

Facendo le pulizie, scavando fra gli angoli più remoti della casa hai trovato un tuo vecchissimo computer, e dopo averlo ricaricato e acceso hai deciso di volergli dare una seconda vita, ma non hai la più pallida idea di come fare?

Questa guida è la più adatta per te, allora!

Andrai ad installare sul tuo vecchio computer una versione di Chrome OS, ma non quella originale! È una distribuzione completamente uguale a Chrome OS originale, ma alcune cose cambiano.

Prima di installare la distribuzione, verifica di non avere dati che vuoi tenere. Il processo di installazione cancella definitivamente i tuoi dati!

Andrai però ad installare la versione Home, cioè quella per uso personale, perché e l’unica versione gratuita disponibile, al momento. La versione Enterprise costa 42$ a dispositivo, mentre la versione Edu costa 15$ a dispositivo.

Il processo andrà fatto dal Browser Web Google Chrome. Se non l’hai già installato sul tuo computer, bisogna installarlo.

Bene. Adesso che hai copiato tutti i dati che vuoi tenere, prendi il PC che usi abitualmente e apri la pagina di download di CloudReady cliccando qui. Dopodiché, scorri in basso finchè non trovi la scritta If you’re using a Mac or a Chromebook e clicca sulla verdsione di CloudReady adatta al tuo computer (quello vecchio). Puoi scegliere fra 32 o 64 bit.

Il download dovrebbe durare circa 5 minuti. Adesso che il download del sistema è terminato, devi installare il programma che ti permetterà di creare la chiavetta da cui andrai ad installare CloudReady. Questa app andrà installata dal Chrome Web Store. Per farlo, clicca qui. Nella pagina web appena aperta, clicca su Aggiungi in blu. Nel pop-up che apparirà in alto, clicca sul pulsante “Aggiungi app”. Alla fine si aprirà una scheda con tutte le app installate fino ad ora. Clicca sull’app chiamata “Ripristino” e inserisci la chiavetta USB o la scheda SD su cui vuoi mettere il Sistema. Nella schermata dell’applicazione clicca sul simbolo dell’ingranaggio e clicca “Usa immagine locale”.Scegli il file ZIP precedentemente scaricato e aspetta il completamento dell’operazione di scrittura. Adesso sei pronto ad installare CloudReady!Allora fai il cambio e spostati nel computer vecchio. Inserisci la chiavetta USB e avvia il computer.

Nota: se non avviene l’avvio da USB, devi entrare nel BIOS e modificare l’ordine di avvio del computer mettendo al primo posto la USB.

Nella schermata di login appena raggiunta, clicca “Install CloudReady”. nella finestra apparsa clicca su “Install CloudReady…”Arrivato a questo punto, seleziona la modalità di installazione tra:
1. Standalone (Windows sarà sovrascritto e ChromeOS diventerà l’unico sistema operativo);
2. Dual Boot (saranno mantenuti sia Windows che ChromeOS e all’avvio potrai scegliere il sistema operativo).

Nota: il dual boot può essere applicato solo nel caso in cui nel tuo PC ci fosse la modalità BIOS UEFI.

 Attendi la fine dell’installazione e all’avvio scegli la lingua italiana. Accedi al tuo Account Google. Se non ne hai uno, crealo qui. Anche se ChromeOS ha un’interfaccia molto essenziale può essere personalizzato con temi o sfondi, clicca col tasto destro del mouse sul desktop e seleziona la voce Imposta sfondo.Per collegarsi ad una rete Wi-Fi è sufficiente accedere alla relativa funzione cliccando sulla barra di stato in basso a destra, da qui potr­­ai anche attivare il Bluetooth, accedere alle impostazioni o spegnere il sistema.Per accedere a tutte le funzionalità dovrai cliccare sulla lente di ingrandimento in basso a sinistra, si aprirà una finestra con i link alle app installate, al Web Store per scaricare nuove applicazioni e giochi e altri servizi utili come YouTube e Chromium per la navigazione. 

Come creare una chiavetta avviabile su Ubuntu e derivate

Hai per caso bisogno di creare una chiavetta avviabile di una distro linux, quando ti accorgi, dopo aver detto al tuo fidato amico che sai come fare, di non saperlo fare? Afferra il tuo impolveratissimo computer con su Ubuntu (o derivate) e dacci dentro!

Seguendo questa guida creerai una chiavetta avviabile passo dopo passo. 

Per prima cosa, crea un backup dei tuoi dati. Il processo di installazione di Linux (e di tutti gli altri sistemi operativi) elimina definitivamente i tuoi dati. 

Dopo aver copiato tutti i tuoi dati sul tuo scintillante hard disk esterno, clicca qui per raggiungere la pagina di download di Ubuntu, oppure vai sulla pagina del creatore della distro che vuoi andare ad installare. Se hai aperto la pagina di Ubuntu, vai dove c’è scritto Ubuntu Desktop e clicca sulla voce relativa alla versione di Ubuntu che vuoi installare. Partirà in automatico il download della ISO del sistema operativo.

Intanto, mentre aspetti che il download giunga al termine, apri il Software Center di Ubuntu e cerca Creatore dischi di avvio. Scarica il programma sul tuo PC, attendi il termine dell’installazione e aprilo. Comparirà un interfaccia simile a questa:

Dovrebbe riconoscere in automatico l’immagine disco, ma, nel caso non lo facesse, premi Altro e seleziona il percorso poi l’ISO da scrivere.

Nel “blocco” presente nel basso, invece, seleziona la tua chiavetta e poi clicca Crea disco di avvio.

Dopo la procedura di scrittura sarai pronto per… installare la distro Linux.

Ci dovrebbe essere una guida specifica sulla distro che si vuole andare ad installare sul sito ufficiale, ma per ubuntu clicca sull’icona presente nel Desktop e segui le istruzioni sul display.

Come installare Elementary OS

Prova a chiudere gli occhi… immagina un sistema operativo veloce, leggero, gratuito,  utilizzabile anche su computer un po’ datati e con un desktop e un interfaccia belli da vedere.

Apri gli occhi e smettila subito di sognare! C’è Elementary OS al tuo servizio.

Cattura

Ti spiegherò come installarlo. Ovviamente, tutto quello che ti scriverò qui soto andrà fatto sul computer in cui lo vuoi installare. Come ho già detto, il bello di questo SO è che può funzionare anche su computer vecchi, senza problemi.

Allora, collegati al sito internet ufficiale di Elementary OS, scorri un po’ in basso e ti verrà fuori una finestrella simile a questa:Moneymoneymoney

Clicca sull’opzione Altro e scrivi “0” (senza virgolette). La scrittà cambierà da Acquista elementary OS a Scarica elemantary OS. Perchè, come ho detto, è completamente gratis. Questo sistema operativo ha un suo piccolo AppStore, come quello di Ubuntu.

In questo modo potrai avere Elementary completamente gratis.

Windows

Munisciti di una chiavetta di almeno 2 GB. Per utilizzare l’immagine disco (ISO) appena scaricata dal sito di Elementary ti servirà un software esterno, chiamato Rufus.

Con Rufus non è necessaria un installazione, perchè esiste una versione Portable.

Collegati al sito internet ufficiale di Rufus, scorri in basso finchè non compare la finestra di download.SCARICAAAH

Clicca su Rufus x.x Portable per scaricare la versione portable.

Una volta scaricato il programma, aprilo. Una volta aperto, clicca sul bottone SELEZIONA e seleziona la tua immagine disco di Elementary OS.

Clicca il pulsante VAI in basso e aspetta il completamento dell’operazione.

Arresta il PC. Dopodichè riaccendi il tuo computer, entra nel BIOS, e seleziona l’avvio da USB. Lascia che il BIOS riavvii il PC e guarda avviarsi nel computer Elementary OS.

macOS

Prendi la solita chiavetta di almeno 2 GB. Per utilizzare il file ISO appena scaricato dal sito di Elementary ti servirà un software esterno, chiamato Etcher.

Collegati al sito internet ufficiale di Etcher e clicca su Etcher for macOS. Comincerà il download del file DMG di Etcher. Aprilo e segui le istruzioni sul display per l’installazione.

Una volta installato il software, aprilo.

etcher

Scegli il file ISO scaricato dal sito di Elementary OS premendo il pulsante blu Select image file. Una volta che l’immagine disco sarà riconosciuta dal programma, ti verrà chiesto selezionare la chiavetta su cui installare Elementary OS. Tu selezionala cliccando sul pulsante blu Select drive. Una volta riconosciuta la chiavetta, clicca sul pulsante blu Flash! per inserire l’immagine disco sulla chiavetta.

Riavvia il Mac. Appena senti il suono di accensione tieni premuto il tasto Opzione sulla tastiera e rilascialo quando verrà fuori la finestra di Startup Manager.macos-sierra-startup-disk

Seleziona la chiavetta di Elementary OS.

Se il metodo non funziona e stai usando un Mac dotato di chip T2 Apple, verifica le impostazioni in Utility Sicurezza Avvio. Queste impostazioni determinano se il Mac può avviarsi da un altro disco.

Se ti trovi in Startup Manager e non riesci a visualizzare il disco di avvio, premi Opzione-Maiuscole-Comando-Punto. Se questa operazione ha esito positivo, ripetila ogni volta che desideri eseguire l’avvio dal dispositivo o da un disco di avvio a esso collegato.

Linux

Prendi la classica chiavetta da 2 GB. Per usare il file ISO appena scaricato dal sito di Elementary ti servirà un software esterno, chiamato Etcher.

Collegati al sito internet ufficiale di Etcher e clicca su Etcher for Linux. Comincerà il download del file DEB di Etcher. Aprilo e segui le istruzioni sul display per l’installazione.

Apri il software.

steps-8006dca57323756b1b84fb9408742409

Scegli il file ISO scaricato dal sito di Elementary OS premendo il pulsante blu Select image file. Una volta che l’immagine disco sarà riconosciuta dal programma, ti verrà chiesto selezionare la chiavetta su cui installare Elementary OS. Tu selezionala cliccando sul pulsante blu Select drive. Una volta riconosciuta la chiavetta, clicca sul pulsante blu Flash! per inserire l’immagine disco sulla chiavetta.

Riavvia il PC.

Entra nel BIOS e seleziona l’avvio da chiavetta USB. Una volta fatto, salva ed esci.

Il BIOS riavvierà il tuo computer. Guarda avviarsi sul PC Linux Elementary OS!

Nella finestra che si aprirà all’avvio di Elementary scorri con le freccette della tastiera in basso e in alto per modificare le impostazioni.

Come bloccare le pubblicità

Le fastidiosissime pubblicità… Odiose, no? Ecco come bloccarle, cioè renderle invisibili!

Allora, per fare questo devi installare delle estensioni sul tuo browser. Cominciamo? Clicca sui link sottostanti per installarle. Qui troverai dei link per il download delle estensioni su Opera Browser, ma questo browser possiede il blocco integrato della pubblicità. Questo significa che le estensioni rallenteranno e basta il tuo PC.

  1. uBlock Origin permette di bloccare le pubblicità immagini. Installa su Google Chrome –  Installa su Mozilla Firefox – Installa su Opera Browser.
  2. YouTube AdBlocker blocca le pubblicità video su YouTube. Installa su Google Chrome – Installa su Mozilla Firefox – Installa su Opera Browser.

Come utilizzare Rainmeter

Sicuramente molti di voi avranno visto gente con widget bellissimi sul desktop, ma non sanno come si fa ad ottenerli. Beh, allora eccoci qui! Al posto giusto nel momento giusto.

Per farlo devi installare un programma di terze parti chiamato Rainmeter. Allora, collegati al sito di Rainmeter. Poi apri il file appena scaricato Rainmeter-x.x.exe e clicca su “Installazione standard”.RainmeterSetUp

Poi, clicca Next e adatta Rainmeter alle tue esigenze.

RainmeterInstall

Io ti consiglio di attivare “Lancia Rainmeter all’avvio”, ma puoi anche disattivarlo.

Una volta finita l’installazione, ti apparirà una notifica e della roba sul desktop. Fai tasto destro > Smonta skin per levarla.

Per aggiungere delle cose, vai su DeviantArt, scorri un po’ in basso e clicca “Skins”.

Per ora, se vuoi, ti posso consigliare io cosa inserire per un bel desktop.

Allora, per avere un bell’orologio ti consiglio Simple Epoca, un orologio digitale 12 o 24 ore creato da HipHopium su DeviantArt. Per installarlo, scarica il file da DeviantArt con estensione .rmskin e aprilo. Ti comparirà una finestra simile a questa:

SkinInstaller.PNG

Ricorda però che non tutte le finestre sono uguali, ad esempio l’immagine presente sotto la barra del titolo della finestra può variare o non esserci.

Dove vedi la scritta Backup and replace e la scritta Replace vuol dire che hai già installato quella skin.

Quindi disattiva la spunta “Apply included layout”, in modo da non incasinare il desktop e credimi: diventa davvero un casino. Quindi ti invito a disattivarla in ogni skin che installi.

Ora premi il pulsante Install e aspetta qualche frazione di secondo affinché la skin venga installata.

Adesso premi sulla barra delle applicazioni il pulsante per visualizzare le icone nascoste solitamente con l’icona di una freccia. Nella piccola finestra apparsa in basso fai doppio clic sul simbolo della goccia. Apparirà una finestra: nel lato sinistro troverai delle cartelle, e nel lato destro troverai un interfaccia dove potrai personalizzare la tua skin.

Apri la cartella di Simple Epoca: troverai un sacco di altre cartelle. Apri la cartella Clock e clicca sul file .ini: è la skin. Sulla destra del programma clicca il bottone Carica in alto che ti permette di inserire la skin sul tuo desktop. Facciamo la stessa cosa con la cartella Dock. Bene. Adesso è il momento di aggiungere quelle barre che si alzano a ritmo di musica, chiamate Visualizer.

Ti consiglio Frost, creato da alatsombath su DeviantArt. Una volta scaricato il file segui la procedura che hai fatto prima con Simple Epoca. Bene. Sulla finestra della goccia e premi Aggiorna tutto e comparirà la cartella Frost. Apri la cartella e clicca sul file “Frost.ini” (senza virgolette). Carica Frost e ti si apriranno in automatico le impostazioni.

Ma chiudile subito e vai sulla tua cartella documenti. Da lì apri Rainmeter > Skins > Frost > @Resources > Variables.inc e vai su questo link, da dove potrai scaricare il file uguale al mio. Scarica il file da Google Drive e usa il file appena scaricato per sostituire quello già presente in Frost.

Però devi essere prudente mentre scarichi le skin da fonti non affidabili: Possono non essere sicure per il PC.

Questo programma bellissimo funziona per Windows XP, Vista, 7, 8, 8.1, 10. Ma ormai nessuno programma più per XP o Vista, quindi il programma appesantisce e basta il PC.

Questo Rainmeter non occupa tanta memoria RAM, per me occupa il 5% circa.

Posso consigliarti anche IcyStorm, una skin come le altre che permette di avere neve sul desktop. Usala solo se hai un buon PC perchè avere sempre qualcosa in background in movimento sul PC occupa tanta memoria, ma se hai un buon PC ti consiglio di provarlo. C’è anche la versione 2 che permette di avere la neve realistica, per averla cerca su DeviantArt “IcyStorm V2″(senza virgolette) e installa la skin.

 

 

Come configurare Windows Hello su un PC Windows 10

Hai mai sentito nominare Windows Hello ma non sai cos’è? Beh, se la risposta è si, sei nel posto giusto.

Windows Hello è il sistema di sicurezza che è stato incluso in Windows 10. Funziona con l’iride, con il riconoscimento facciale e con l’impronta digitale. Se hai un PC compatibile e vuoi configurarlo, ti dirò come farlo.

Se il tuo PC è compatibile, apri le Impostazioni di Windows e seleziona Account.Cattura.PNG

Nella finestra apparsa dovrai cliccare su Opzioni di accesso.ODACCES

Dovrebbe comparire in automatico Windows Hello se il PC è compatibile. Se compare, devi cliccare Configura.

WHELL

Dovrebbe comparire una finestra simile a questa:

configurazzione

Premete inizia e inserite il vostro PIN.

VERIPHICA

Dopodichè seguite le istruzioni sul display.

 

E fatto! Avete configurato Windows Hello sul vostro dispositivo. Per provarlo eseguite un riavvio del sistema e durante lo sblocco cliccate “Opzioni di accesso” e scegliete l’icona di Windows Hello, poi usate il vostro metodo di accesso.

Come incorporare ai propri siti un video di YouTube

Per chi ha un sito, sarebbe carino sapere come aggiungere video di YouTube anche con piano gratuito, senza sborsare un centesimo, al proprio sito Internet, e anche molto semplicemente.

Andate su youtube.com e scegliete il vostro video. Una volta scelto, premete sul pulsante di condivisione solitamente sotto al video, e scegliete Incorpora. Premete il pulsante Copia, sotto alla finestra appena aperta. Sulla pagina di modifica del vostro sito, scegliete la modalità HTML, e lì incollate il testo appena copiato.