La migliore personalizzazione per Windows 10

Ti sei stancato del solito look di Windows 10? Beh, se la risposta a questa domanda è sì, allora sei nel posto giusto.

Questa personalizzazione cambierà tutte le icone del sistema, aggiungerà una dock molto bella e simile a quella di macOS, per sostituire la barra delle applicazioni, aggiungerà dei bellissimi widget sul desktop, che possono mostrare data, ora e meteo esatti, cambierà il menu start e aggiungerà addirittura un bellissimo tema scuro che cambierà tutte le app di sistema come Esplora file, e anche lo stile delle finestre. Insomma, praticamente un nuovo sistema operativo. Senza sborsare neanche un centesimo.

Attenzione, io ti consiglio di avere un computer abbastanza potente o superiore per evitare grossi lag.

Tutorial

Per prima cosa imposterai lo sfondo. Vai su questo link per scaricare la bellissima wallpaper a mio parere che secondo me sta benissimo con questo tema. Una volta raggiunta la pagina di DeviantArt clicca sul pulsante di download posto direttamente sotto l’immagine. Apri il file appena scaricato con l’app Foto di Windows 10 e una volta aperto fai un clic sull’immagine col tasto destro del tuo mouse e nel sottomenu aperto fai clic su Imposta come sfondo del desktop. Bene. La prima parte, ovvero la più facile, è completata.


Ora installerai la dock. Vai a questa pagina per scaricare la Nexus Dock, che è la dock che userai per questa personalizzazione. Una volta scaricato il file zip, estrailo sul desktop, poi elimina il file di testo che ti è comparso: l’unica cosa che ci servirà ora è il file di installazione chiamato NexusSetup.exe. Aprilo e clicca sempre su AvantiNext. Ad un certo punto comincerà a caricare i file e ad installarti la dock. Finita l’installazione clicca su Fine o in alcuni casi su Finish e ti dovrebbe comparire una dock sulla parte superiore dello schermo. Clicca sulla prima icona per modificare le impostazioni.

Comincia a settare la dock andando sulla scheda della Posizione, dove dovresti impostare la posizione a Inferiore per posizionare la dock sulla parte inferiore dello schermo. Ora non dovrebbe essere successo nulla, perchè va premuto Applica. Io completerò il settaggio per poi applicare tutto in una volta. Comunque, senza perderci in chiacchiere, imposta la dock per stare a 32 pixel staccata dallo schermo e per stare sempre in primo piano.

Poi spostati nella scheda Aspetto, dove setterai la dimensione delle icone a 30 pixel e la porzione di icona da riflettere a 0%. Clicca ora su Trasparenza dock e imposta la trasparenza della dock a 85% e la trasparenza delle icone a 20%. Ora vai sul Running Indicator e clicca Apri cartella. Lascia aperta la cartella e poi scarica questo file: una volta scaricato chiudi le impostazioni, e mettilo dentro la cartella aperta precedentemente.

Riapri le impostazioni, torna su Aspetto e nel sottomenu Running Indicator seleziona il nome del file scaricato precedentemente, cioè None. Probabilmente sarà in fondo al menu.

Spostati alla scheda Effetti. Sotto l’effetto Ingrandimento clicca impostazioni effetto e nella finestra appena aperta imposta la dimensione dell’icona quando ingrandita a 40 pixel.

Vai adesso nella scheda dei Suoni, e in basso in un angolino devi disattivare tutti i suoni e tutte le voci, in modo da non avere più quei fastidiosissimi suoni che partono con gli effetti.

Ora scarica questa cartella compressa ed estraila sul tuo desktop. Spostala in un posto che non apri mai, nel mio caso i documenti, poi cancella (con tasto destro > Rimuovi dalla Dock) tutte le icone tranne quella delle impostazioni. Per aggiungere le tue app preferite, fai tasto destro > Inserisci nuovo elemento > Elemento. Cattura

Nella finestra appena aperta imposta il tipo di elemento (cartella, applicazione, comando interno, modulo, separatore e url) e una volta fatto dagli un nome. Cattura

Se cartella o applicazione, chiederà il percorso del file. Per esempio, per impostare Google Chrome…

Cattura

L’icona comparirà automaticamente. Clicca su Cambia icona, poi su Sfoglia e seleziona la directory della cartella delle icone estratta precedentemente. seleziona l’icona corrispondente al programma, se è presente, e premi OK. Se l’immagine non è disponibile, puoi sempre fare una ricerca su Internet. Una volta scaricata l’immagine, posizionala nella cartella NeXus Dock Icons e, di nuovo, Cambia icona, Sfoglia, e scegli la directory della tua cartella.

Ripeti questo processo fino a che non hai messo tutte le applicazioni che utilizzi di più.


Ora imposteremo il cursore del mouse personalizzato. Scarica la cartella compressa da Mega ed estraila, ancora una volta, su una cartella che non usi. Ora aprila, fai un tasto destro sul file chiamato Install e fai clic su Installa. Aspetta che il processo venga finito, poi vai sul Pannello di controllo, imposta le icone grandi, scegli la scheda mouse, nella finestra appena aperta vai sulla scheda Puntatori, e nella combinazione di puntatori scegli El Capitan.

Se non disponibile clicca Sfoglia e tra tutti i cursori ci dovrebbe essere una cartella chiamata El Capitan. A quel punto aprila e imposta tutti i cursori manualmente.


Ora personalizzeremo il menu start: ovviamente, installando un programma apposito.

Quindi, scarica il file eseguibile e comincia a fare l’installazione. Una volta installato il programma, apri le impostazioni e vai sulla scheda Temi dove imposterai il tema a Metro, poi vai sulla scheda Stile menu start e impostalo a Windows 7.


Ora passiamo alla parte più macchinosa, complicata ma anche rischiosa: installare il tema e cambiare le icone di sistema.

Comincia scaricando la cartella del tema  che conterrà tutto quello che ci serve. Ora: estrai la cartella sul desktop e cancella la sottocartella Peview (Preview con errore di battitura), la numero 6 e la numero 4.

Cerca sul menu Start “ripristino” e apri Crea un punto di ripristino. Poi crea un punto di ripristino in modo che se qualcosa va storto hai un punto da dove ricominciare.

Apri ora la cartella numero 1 e installa il programma che poi richiederà un riavvio. Una volta aperta l’installazione, ti dirà la build del tuo sistema operativo. Nel mio caso 1703.

Dopo il riavvio apri la seconda cartella, e apri la sottocartella relativa alla tua build. Poi apri la sotto-sottocartella chiamata Themes. In un’altra finestra dell’explorer apri Disco locale C: > Windows > Resources > Themes e copia i temi chiamati Ades nel disco locale C:.

Poi apri la terza cartella e fai tasto destro sulla app OldNewExplorerCfg, poi fai Esegui come amministratore.

Una volta aperta l’app metti la spunta sulla prima casella sotto Behavior e su tutte tranne l’ultima su Appearance.

Su Appearance style metti Windows 7 style / Skin style

Su Status bar metti Gray. Ora clicca su Install (con lo scudo giallo e blu di fianco).

Ora apri la cartella numero 5, apri la cartella Take Ownership e aggiungi la voce di registro “AddTakeOwnership”. Conferma se ti dà qualche errore. Ora apri la directory Disco locale C: > Windows > System32. Una volta entrato in questa cartella, scorri in basso fino a che non trovi il file imageres.dll, cioè quello che contiene tutte le immagini di sistema. Facci un tasto destro sopra > Take Ownership. Bene. Ora fai tasto destro sullo stesso file > Rinomina e rinominalo da imageres.dll a imageres.dll.original. Ora scorrifino alla fine per trovare il file zipfldr.dll e anche lì, tasto destro > Take Ownership poi tasto destro > Rinomina (a zipfldr.dll.original).

Poi torna alla cartella del tema e prendi i due file .dll e spostali in System32.

Ora chiudi tutto e riavvia il PC. Una volta acceso le icone dovrebbero essere cambiate. Apri le impostazioni di Windows 10 e apri Personalizzazione. Metti il colore su grigio scuro e imposta il tema a Ades. 


E’ un’eternità che scrivo, ma manca ancora una cosa: i widget sul desktop. Scarica l’applicazione apposita dal suo sito e scarica la versione chiamata Final. Una volta finita la classica installazione installiamo i widget, scaricali qui. Apri il file .rmskin e clicca “Installa”. Per funzionare però questo widget deve aver bisogno di un font scaricabile da qui. Scorri in basso e premi il pulsante di download in fondo alla pagina. Una volta scaricato il font, estrai il file zip sul tuo desktop e successivamente apri il file ttf contenuto all’interno della cartella. Nella finestra appena aperta clicca su Installa. Ora che il font è installato (ci dovrebbe mettere un quarto di metà di frazione di secondo) possiamo finalmente caricare la skin dalla gestione di Rainmeter. Potrai trovare il pulsantino per aprire l’app nella sezione delle icone nascoste. Avrà un’icona di una goccia di pioggia con un po’ d’acqua dentro. Una volta aperta la finestra di gestione, apri la cartella Mond (dal menu che trovi sulla sinistra) e fai doppio clic su tutte le cose che ti piacciono di più. Fai qualche prova ;D ! A proposito, devi avere della musica in sottofondo per testare le cosiddette Visualizer. Una volta caricate tutte e skin, centrale sullo schermo, e voilà, ecco il tuo tema pronto!!!


Spero che questo tema vi sia piaciuto!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.